CC del 11 giugno 2019

Consuntivi 2018 e ammortamento straordinario, valorizzazione della Piazza Maggiore

Risoluzioni del Consiglio Comunale del 11 giugno 2019

news

Consuntivo 2018 e ammortamento straordinario, intervento di Cihan Aydemir: 

"Una piccola premessa: essendo i messaggi sui consuntivi e sull’ammortamento straordinario legati tra loro, il nostro partito farà un unico intervento. Entrambi i messaggi saranno approvati dal nostro gruppo.
Il partito liberale radicale esprime soddisfazione per il consuntivo 2018. Anche quest’anno i risultati per Comune e Aziende sono stati positivi, e sono frutto di una politica equilibrata e propositiva realizzata negli ultimi anni.
L’esercizio 2018 chiude con un avanzo di ca. un milione e 300 mila franchi, a fronte di un preventivo che indica una perdita di ca. 900 mila. Se il consiglio comunale approverà la proposta del municipio di fare un ammortamento straordinario di un milione di franchi, il consuntivo chiuderà con un utile di 300 ca. mila che andrà a consolidare il capitale proprio.
Rifacendomi agli interventi degli anni passati - ma non ad un mio intervento - “nulla di nuovo sotto il cielo di Stabio”.
… e accantonando le inutili discussioni sulla distorsione data dall’utile del consuntivo rispetto allo spauracchio della prevista perdita milionaria del preventivo, è utile analizzare ancora una volta i fattori che hanno determinato questo risultato. Sicuramente molti comuni sarebbero davvero felici a raggiungere questi risultati:
È corretto constatare che, oggettivamente, tutti gli indicatori finanziari sono migliorati: anche con l’approvazione dell’ammortamento straordinario, il capitale proprio è in crescita: a quota 12 milioni, il debito pubblico pro-capite è a metà della media cantonale: a 1'500 franchi pro capite e l’accelerazione dell’indicatore di autofinanziamento ci permette di avere una buona dose d’ossigeno per pianificare investimenti a favore della nostra comunità.
Fa piacere constatare la progressione del gettito d’imposta versato dalle persone fisiche, indicatore di un aumento del benessere delle famiglie di Stabio.
Un altro fattore che ha influenzato il risultato dei conti consuntivi sono i contributi dati delle persone giuridiche. In particolar modo constatiamo maggiori sopravvenienze d’imposte dagli anni precedenti, una maggiore valutazione del gettito d’imposta per l’anno 2018 rispetto al preventivo ed una crescita dell’imposta alla fonte. Anche questi sono parametri positivi per la nostra cittadinanza.
Anche quest’anno il premio al miglior contribuente tra le persone giuridiche va alla nota azienda della moda. La quale, rispetto ai propri concorrenti a livello cantonale e al tipo di attività svolta a Stabio, non ha subito contraccolpi o pressioni a livello internazionale. Su questo punto è ancora una volta doveroso ringraziare i politici che negli anni 2000 hanno saputo porre le basi per attrarre questi importanti contribuenti. Ringraziamo inoltre l’attuale Municipio che ha saputo destreggiarsi per garantire tali presupposti.
Sul fronte degli investimenti, fa piacere constatare che sei dei sei milioni e mezzo previsti sono stati concretizzati.
Ed ora affrontiamo le note dolenti.
Non dimentichiamo che alcuni progetti approvati all’unanimità o a maggioranza dal Consiglio Comunale sono purtroppo fermi per opposizioni o ricorsi:
in particolare mi riferisco alla condotta del Gas zona Santa Margherita, la quale, se realizzata, permetterebbe alla cittadinanza di risparmiare sulla bolletta.
Oppure la messa in sicurezza del comparto Falcette (con l’introduzione di una zona 30) e con la riqualifica di tutto il piazzale Solza. La realizzazione di tale progetto porterebbe sicuramente ad un miglioramento della qualità di vita dei cittadini … se realizzata. Purtroppo in questo caso il progetto è fermo per ricorsi di alcuni “pseudo cittadini privati”.
Riassumendo, Stabio ha tutte le basi e le risorse per migliorare la qualità di vita dei cittadini Stabiensi. Basta solo concretizzarle, per citare Paolo Cevoli il Sindaco di Zelig “fatti, non pugnette!”.
Per concludere, il nostro gruppo voterà a favore dei messaggi 07-2019 e 09-2019."

Intervento di Emanuele Rusconi:

"Il nostro gruppo, e personalmente il sottoscritto, vorrebbe condividere un pensiero orientato verso gli altri, cioè con sguardo verso i nostri compaesani e di chi vive e ha sempre vissuto la propria quotidianità a Stabio.
Come abbiamo sentito questa sera, il nostro Comune dal profilo finanziario è sano, con un netto miglioramento rispetto al Preventivo.  Gran parte del merito va al Municipio ma anche l’organo legislativo ha fatto la sua parte, quindi ben fatto. Però il nostro dovere non si ferma a gestire entrate e uscite o numeri, cifre e conti ma cercare con costanza di garantire un mantenimento, o perché no un miglioramento, del benessere della collettività.
Permettetemi di affrontare un discorso in ottica futura (un giovane come me a volte ne ha bisogno). Un punto di vista dove l’attenzione è focalizzata sulle realizzazioni reali dei progetti e opere, in primis di quegli innumerevoli messaggi licenziati in CC che tutti hanno approvato in questo quadriennio. Sintomo che il lavoro non è davvero mancato. Infatti gli investimenti lordi annui superiori ai 6 mio di CHF del 2018 lo dimostrano. Dovremo sicuramente continuare a ragionare insieme con spirito di collaborazione al fine di promuovere ulteriori investimenti per progetti nuovi e di miglioria. A volte meglio cambiare un piccolo dettaglio che concentrarsi su grandi ambizioni.
Il nostro Comune non ha niente da invidiare a nessuno, ma come sappiamo ci sono mutamenti culturali, società che si trasformano, innovazioni tecnologiche a getto continuo che hanno creato veri e propri tsunami di novità. Un’onda tanto perfetta quanto dirompente che ha rimescolato le gerarchie come niente e nessuno ha saputo fare prima.  Il mio auspicio è che continuiamo lavorare con coerenza e dedizione al fine di rendere il nostro Comune un luogo che possa offrire alle persone una varietà di possibilità con offerte mirate ai residenti, lavoratori, pendolari, giovani e anziani. La strada è quella giusta visto che le cifre del nostro consuntivo lo dimostrano ampiamente, come anche i vari investimenti proposti, sono tutti aspetti positivi per la nostra cittadinanza.
Questi risultati sono importanti per tutta la nostra cittadinanza, visto che ci permettono di guardare al futuro in maniera positiva. Infatti, le finanze buone di Comune costituiscono la premessa fondamentale per promuovere un’azione politica efficace!
In conclusione dell’intervento non è quello di far emergere un discorso da mosca bianca, ma di muoversi con dinamismo ed efficienza sfruttando tale situazione come un nostro punto forte. Come detto dal collega Cihan, il nostro gruppo voterà a favore del messaggio 07 – 2019 e del messaggio 09 – 2019."


Piazza Maggiore, intervento di Evaristo Reggi: 

"A fine anni 80, dopo la sistemazione delle vie del nucleo, il compianto Architetto Francesco Rapelli, allora capotecnico del comune, affrontò la riqualifica della Piazza.
Ad inizio anni 90 furono posati alcuni campioni di pavimentazione in materiale pregiato, poi il nulla...
Quasi 30 anni, nemmeno il generale romano Quinto Fabio Massimo detto “il Temporeggiatore” sarebbe riuscito a far passare tanto tempo.
Ciò nonostante, praticamente tutti i gruppi politici storici, a scadenza quadriennale, inserivano nei propri programmi “la riqualifica della Piazza”.
Poi finalmente, grazie anche ad una situazione finanziaria florida, la scorsa legislatura, la volontà politica si è trasformata in azione e si è dato avvio all’iter progettuale per la riqualifica della Piazza:
Queste le date più significative:

  • Febbraio 2015 Concorso di progettazione;
  • Luglio 2015 decisione della giuria;
  • Febbraio 2016 credito d’investimento per la progettazione votato;
  • All’unanimità dal Consiglio Comunale;
  • Ottobre 2018 consegna del progetto definitivo;
  • Febbraio 2019 serata pubblica.

Nulla è stato lasciato al caso, gli ultimi due esecutivi si sono adoperati per ottenere il miglior compromesso tra estetica, vivibilità e costi.
Oggi finalmente siamo qui per votare il credito per la riqualifica della piazza, sistemazione via Piazzolo, nuova illuminazione pubblica e valorizzazione illuminotecnica della Piazza.
Sicuramente è la votazione più importante e più emotivamente coinvolgente di tutta la legislatura e forse anche di legislature passate.
Votare per la riqualifica della piazza ha un valore simbolico che travalica il paio di milioni del credito, la piazza deve tornare ad essere il cuore pulsante del paese, deve tornare ad essere la “casa” dei cittadini di Stabio.
Viviamo questo momento con orgoglio, con la consapevolezza che questi momenti si vivono raramente.

Cari colleghi del Consiglio Comunale permettetemi un parallelismo audace: siamo come ad una finale di Champions, potremo dire io c’ero, ma c’ero da protagonista in campo, e se voteremo tutti coesi, indipendentemente dall’appartenenza partitica, potremo dire che la finale l’abbiamo vinta.”

Intervento di Chiara Castelletti:

"È da ormai molti anni che nel nostro Comune si parla di Piazza. È da ormai molti anni che noi tutti siamo ben coscienti che vi è la necessità di eseguire delle opere di sistemazione e valorizzazione della nostra Piazza maggiore. Da questa sera forse potremo accantonare le parole e iniziare ad agire con i fatti.

Il credito d’investimento che voteremo questa sera è composto da 2'121'000 CHF per la valorizzazione e la sistemazione della Piazza Maggiore, 320'000 CHF per la sistemazione di via Piazzolo e 227'000 CHF per l’illuminazione pubblica e la valorizzazione illuminotecnica della Piazza Maggiore.

Grazie al progetto che andremo ad approvare ogni elemento che oggi compone la nostra Piazza Maggiore verrà giustamente valorizzato e riqualificato dando così dignità allo spazio pubblico per eccellenza. Quest’oggi la nostra Piazza Maggiore è di fatto un parcheggio e non corrisponde alle esigenze alle quali la stessa dovrebbe rispondere. Da troppo tempo infatti la nostra Piazza ha perso la funzione che questa dovrebbe avere per la propria popolazione.

Attraverso il progetto dell’illuminotecnica sarà poi possibile dare ulteriore valore ai punti di forza architettonici e artistici dell’intervento dando così il giusto complemento alla valorizzazione della Piazza Maggiore di Stabio.

Per quanto concerne l’impatto finanziario dell’opera sui conti del nostro Comune si può considerare che mediamente nei prossimi 20 anni l’investimento complessivo graverà sui conti comunali per ca. CHF 107'000 annui. Considerando un intervallo di tempo di 50 anni (periodo necessario per ammortizzare completamente l’investimento) l’onere finanziario annuo ammonta a CHF 66'000. L’investimento proposto incrementerà inizialmente del 10% per poi decrescere la spesa contabilizzata dal Comune di Stabio per il costo ammortamenti.

Indicativamente, rispetto al preventivo 2019 l’onere finanziario iniziale rappresenta solo lo 0.1% della spesa totale di gestione corrente.

L’investimento per l’illuminazione pubblica e la valorizzazione illuminotecnica verrà invece sostenuto dalle AMS applicando le medesime modalità fino ad oggi attuate per gli investimenti in questo settore.

Dopo attente riflessioni e analisi, la maggioranza dei commissari della Commissione della gestione unitamente alla Commissione delle opere pubbliche è dell’opinione che l’elemento acqua, ovvero il cosiddetto specchio d’acqua, cosi come presentato dall’Arch. Celoria, darebbe un valore aggiunto ulteriore alla nostra Piazza Maggiore. Considerate le finanze solide e rassicuranti del nostro Comune il costo relativo a tale particolare elemento non destano alcuna preoccupazione (ca. 150'000 CHF + ca. 2'000 CHF di manutenzione annua). È per questo motivo che le Commissione hanno proposto un emendamento.

Il nostro gruppo approverà il MM municipale con l’aggiunta dell’emendamento proposto dalle due Commissioni. Il gruppo PLR sostiene fortemente tale investimento e ritiene che l’opera sia necessaria al fine di poter ridare il giusto valore e significato alla Piazza Maggiore del Comune di Stabio."